Esse - una comunità di Passioni

PRISCILLOPOLIS PER IL SI’ AL REFERENDUM

Un video divertente per dire Si' contro trivellazioni nei nostri mari

di: Valentina Di Odoardo,

3 marzo 2016

Categorie: Arte, Cultura, Politica Interna

 Priscillopolis è un contenitore creativo pazzo, surreale e ludico, libero, sperimentale e interattivo con cui poter esplorare diverse situazioni attraverso diversi personaggi.

Priscillopolis è un progetto di crowdfunding social-teatrale sul web e nella realtà. Un brainstorming performativo. I personaggi che vivono nel progetto (come ad esempio Isolina Evangelista, La dott.ssa Della Lode, la cartomante sensitiva, Gemma Spada e chissà quanti altri ancora..) nascono nel mondo virtuale di internet dove navigano alla ricerca di parti di sé con occasionali apparizioni nel reale, attraverso lo scambio con altre persone, fisiche e non.

Priscillopolis acquista concretezza negli appuntamenti in cui i suoi personaggi faranno delle incursioni nella realtà, in contesti destrutturati (es. il mercato di tale quartiere) e strutturati (es. un locale, un’associazione culturale), dove il personaggio effettuerà un’azione performativa interagendo con il pubblico.

Quello che viene chiesto è di contribuire alla ricerca, all’esplorazione dei personaggi alla loro definizione, nitidezza, ulteriore caratterizzazione. Uno scambio di tempo.

L’obiettivo è nel processo in sé, aldilà dei potenziali risultati: spettacoli? azioni performative?…. Chi lo sa?

Priscillopolis è la scoperta della condivisione in viaggio, non il definire un punto d’arrivo. Con Priscillopolis si vuole innescare un gioco tra virtualità e realtà, un passaggio da una parte all’altra per vedere dove tutto questo mi/ci (se lo vorrete) porterà

Valentina Di Odoardo

Attrice e performer

Condividi:

Email this to someonePrint this pageShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on VKPin on Pinterest

Cultura,

Grazie a Roberto Gramiccia scopriamo la bellezza della fragilità

Inaugurata la mostra "Dimensione Fragile"

Evidentemente il tema della fragilità coinvolge molte persone, in fondo tutte, perché nessuna può fare a meno di confrontarsi con essa.... [...]

di: Vittorio Bonanni,

Cultura, La Sinistra, Politica Interna,

Il bisogno di un Natale della Sinistra

cerchiamolo con coraggio e per un giorno proclamiamo una tregua

Il Natale della sinistra, inteso come riconoscimento unitario di una origine comune, deve ancora essere inventato. E ci sarebbe bisogno di... [...]

di: Riccardo Ceriani,

Ritorna all'home page