Esse - una comunità di Passioni

PRISCILLOPOLIS PER IL SI’ AL REFERENDUM

Un video divertente per dire Si' contro trivellazioni nei nostri mari

di: Valentina Di Odoardo,

3 marzo 2016

Categorie: Arte, Cultura, Politica Interna

 Priscillopolis è un contenitore creativo pazzo, surreale e ludico, libero, sperimentale e interattivo con cui poter esplorare diverse situazioni attraverso diversi personaggi.

Priscillopolis è un progetto di crowdfunding social-teatrale sul web e nella realtà. Un brainstorming performativo. I personaggi che vivono nel progetto (come ad esempio Isolina Evangelista, La dott.ssa Della Lode, la cartomante sensitiva, Gemma Spada e chissà quanti altri ancora..) nascono nel mondo virtuale di internet dove navigano alla ricerca di parti di sé con occasionali apparizioni nel reale, attraverso lo scambio con altre persone, fisiche e non.

Priscillopolis acquista concretezza negli appuntamenti in cui i suoi personaggi faranno delle incursioni nella realtà, in contesti destrutturati (es. il mercato di tale quartiere) e strutturati (es. un locale, un’associazione culturale), dove il personaggio effettuerà un’azione performativa interagendo con il pubblico.

Quello che viene chiesto è di contribuire alla ricerca, all’esplorazione dei personaggi alla loro definizione, nitidezza, ulteriore caratterizzazione. Uno scambio di tempo.

L’obiettivo è nel processo in sé, aldilà dei potenziali risultati: spettacoli? azioni performative?…. Chi lo sa?

Priscillopolis è la scoperta della condivisione in viaggio, non il definire un punto d’arrivo. Con Priscillopolis si vuole innescare un gioco tra virtualità e realtà, un passaggio da una parte all’altra per vedere dove tutto questo mi/ci (se lo vorrete) porterà

Valentina Di Odoardo

Attrice e performer

Condividi:

Email this to someonePrint this pageShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on VKPin on Pinterest

Cultura, La Sinistra, Politica Interna,

8 Settembre 1943

In un paese in piena crisi culturale, una panoramica su quanto successo quel giorno e sulle sue conseguenze

L’Italia è un paese in piena crisi culturale, morale, politica prima ancora che economica e sociale.   Non si tratta soltanto dei... [...]

di: Franco Astengo,

Cultura,

Rag. com’è umano lei

e come non lo siamo stati noi

Oggi, 3 luglio 2017, l’Italia si è svegliata e ha appreso, chi dal TG, chi dai social, chi tramite un messaggio, della morte di Paolo... [...]

di: Luca Garau,

Cultura, Politica Interna, Società,

Riflessioni e appunti per un programma economico

E' la bassa crescita a generare deficit di bilancio e non il contrario

In Italia continuano a crescere, inesorabili, disuguaglianze e povertà. Nel contempo, i dati Ocse ci informano che anche per il biennio... [...]

di: Chantal Samuele,

Ritorna all'home page