Esse - una comunità di Passioni

Nizza, la strage degli innocenti

La tragedia da un "altro" punto di vista

di: Chiara Di Marcantonio,

15 luglio 2016

Categorie: Europa, Politica Estera

Sono accanto a lei. In posizione supina. Mi hanno lasciato accanto al suo corpicino ora coperto da un telo. Di solito è così vivace, così energica.. Ora invece è stesa, immobile. Esanime. E’ morta. Ed io le sono accanto, in preda a una rabbia infinita e uno sconforto devastante. Sto vegliando su di lei. Noi giocattoli abbiamo eccome un cuore e un’anima, cosa credete? Guardate Toy Story – La Grande Fuga, il terzo capitolo dell’omonima saga realizzata dalla Pixar e capirete.

Il mio nome è Carlotta e sono una bambolotta. Ho maglietta e pantaloncini bianchi e sopra indosso un vestitino rosa. In realtà a me piace tanto il blu scuro. Però non posso andarmi a comprare un nuovo abito né chiederlo, perché altrimenti scoprirebbero il più grande segreto di noi giocattoli, ossia.. Beh, se non l’aveste ancora compreso, siamo vivi.

Anni fa lei cominciò a soffrire di insonnia. Così i suoi genitori le fecero un regalo. Me. Non scorderò mai la sua espressione quando mi vide per la prima volta: due grandi occhioni castani con sotto un sorriso gioioso mi accolsero festosi. Grazie alla mia presenza e alle dolci ninna-nanna della sua mamma, l’insonnia piano piano si attenuò. Da allora mi porta con sé ovunque.

E così questa sera, la sera del 14 Luglio 2016, sono andata con lei e i suoi a fare una passeggiata sulla Promenade des Anglais a Nizza. Una riviera incantevole. Il mare è così blu…

Un gelato, quattro chiacchiere, qualche foto.

Ho aspetttato con lei i fuochi d’artificio, stretta stretta al suo petto. Il 14 Luglio è una data importantissima per i francesi, mi ha spiegato una volta Atty, un bambolotto con cui ho fatto amicizia sullo scaffale del supermercato in cui sono stata prima dell’inizio della mia vita con lei. Festeggiano la Presa della Bastiglia, un posto tanto tanto brutto da cui furono liberati diversi prigionieri nel 1789. Pare abbia dato inizio alla Rivoluzione Francese grazie a cui i supremi valori della Libertà, Uguaglianza e Fraternità si diffusero capillarmente nella società.

Atty continuò il suo racconto entusiasta: “Pensa, ad un certo punto il re venne a conoscenza dei tumulti e della Presa della Bastiglia da un suo servitore, a cui chiese: ‘È una ribellione?’ e il servitore gli rispose: ‘No, sire! Una rivoluzione!’. Devi sapere un’altra cosa, Carlotta.. La Bastiglia è stata simbolo del Vecchio Regime e..”. Fummo interrotti da un signore e da un commesso. Quest’ultimo prese Atty e lo diede all’uomo, il quale si avviò verso la cassa. Mi salutò con un occhiolino complice. Nessuno mi spiegò più nulla a riguardo.

E’ stato questo simpatico ricordo ad avermi attraversato la mente pochi istanti prima dello schianto. Un camion, lanciato a tutta velocità, ci ha travolte. Non ricordo nulla. Quando ho ripreso i sensi, ho visto il suo corpicino accanto a me. Qualcuno deve averci messe vicine. Intorno a noi, sparsi qua e là, corpi dilaniati, insanguinati. Orrore.

Oltre a lei, sono morti tanti altri bambini. Altri sono ricoverati in ospedale. Confusi, smarriti. Come me in questo momento. Stesa accanto a lei, fisso il cielo sopra questo lungomare disseminato da cadaveri straziati, investiti come birilli inconsapevoli da una palla da bowling senza pietà. Un cielo blu scuro, come il mare a pochi metri da tutti noi, spettatore silenzioso della spaventosa tragedia avvenuta. Da stasera il blu non sarà più il mio colore preferito.

Addio, piccola mia. Veglierò su di te fino a quando non verrai portata via da questo asfalto ora rosso, intriso dal tuo sangue innocente. Io invece passerò il resto della mia vita a chiedermi cosa ha spinto il guidatore di quel camion impazzito a spezzare la tua vita in un secondo folle e infinito.

Condividi:

Email this to someonePrint this pageShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on VKPin on Pinterest

La Sinistra, Politica Estera,

La sinistra nella questione catalana

Diada 2017

L’11 settembre in Catalogna è un giorno intriso di memoria. Storicamente, l’intera regione ricordava con processioni religiosi la... [...]

di: Giada Pistilli,

Politica Estera, Politica Interna,

Il disastro dell’Europa

e della Sinistra Europea

Timothy Garton Ash, storico oxfordiano e acuto analista fin dagli anni’80 del processo di fuoriuscita dei paesi dell’Europa Centrale... [...]

di: Franco Astengo,

Cultura, Politica Estera,

La popolarità di Macron e l’illusione della governabilità

Non può essere semplificata con illusioni plebiscitarie.

Secondo un sondaggio pubblicato nei giorni scorsi dall’Ifop, tra i più antichi istituti francesi di rilevazione dell’opinione... [...]

di: robertosullo,

Ritorna all'home page