Esse - una comunità di Passioni

Sinistra, il Pensiero Lungo e l’ innovazione culturale #1

Serve davvero un nuovo partito della sinistra italiana?

Un nuovo partito è utile se rappresenta nuovi spaccati di società, include persone nuove, propone idee nuove e utilizza strumenti e linguaggi nuovi. Un partito politico nuovo è utile soltanto se è davvero nuovo.

Le grandi domande che oggi siamo chiamati a porci, superano le normali aspettative amministrative e vanno oltre le singole progettualità. Le risposte individuano quale società vogliamo costruire, verso quale direzione culturale, sociale ed economica vogliamo protendere con le nostre azioni collettive. Ma individuano anche, quali “strumenti” concreti di cui dotarci, da utilizzare per costruire le trasformazioni che diano vita a una vera trasformazione socioeconomica e culturale. Non possiamo semplicemente scegliere quali le regole di ingaggio darci tra di noi, come singoli individui o come gruppi provenienti da esperienze politiche pregresse. E’ necessario ripartire da un concetto tanto basilare quanto radicale e incomprensibilmente sottovalutato ad ogni tentativo della formazione di un nuovo soggetto politico. Quel “pensiero lungo” , tanto perseguito da quell’Enrico Berlinguer che tutti citano ma, che nessuno sembra voler ascoltare davvero. Pensiero lungo, non inteso come utopia irraggiungibile, ma come imprescindibile necessità di una Cultura Politica di riferimento. A questo punto del ragionamento, compreso il problema che abbiamo davanti, Berlinguer ci invita a guardare al mondo con realismo e creatività, innovazione e obiettivi che ci proiettino in un futuro diverso. Il “pensiero lungo” non inteso come ferrovecchio ideologico e fuori dal tempo, ma come elemento fondante e necessario per una forza politica che, oggi, manca in modo evidente. E’ dietro questa mancanza basilare che si nasconde quell’odiosa e diffusa assenza di discernimento populista delle “differenze tra destra e sinistra”. Berlinguer cercava un nuovo “pensiero lungo” nell’ambientalismo, nel pacifismo, nella rivoluzione femminista, nel sentimento di rivalsa dei giovani.

Noi oggi dobbiamo trovare il nostro.

E’ con questa premessa che proverò settimanalmente a porre domande e, a raccontarvi attraverso delle risposte una serie di punti di vista. Proposte, esperienze, riflessioni e idee, che determinano piccoli e grandi mutamenti nelle comunità di tutto il mondo e che oggi possono essere esempi utili e concreti, per costruire proprio il nuovo “Pensiero Lungo”, di cui abbiamo espresso bisogno. Che hanno lo scopo di essere un contributo di Cultura Politica a questo percorso di causa-effetto e che si pone il traguardo di dare vita alla nuova forza politica della Sinistra Italiana.

Condividi:

Email this to someonePrint this pageShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on VKPin on Pinterest

La Sinistra, Politica Interna,

Pisapia ha ragione, ma sbaglia interlocutore

si al campo progressista, ma non con Renzi

Oggi Giuliano Pisapia in un’intervista su Repubblica lancia l’idea del Campo Progressista, un’alleanza di centrosinistra per il... [...]

di: Francesco D'Agresta,

La Sinistra,

SINISTRA, IL PENSIERO LUNGO E L’ INNOVAZIONE CULTURALE #6

Un Futuro in cui credere

Quale politica delle alleanze? Chiunque sia impegnato, direttamente ed indirettamente, alla nascita di un nuovo soggetto della sinistra... [...]

di: AmericoRoma,

Ritorna all'home page