Esse - una comunità di Passioni

La solitudine del si, lo sconforto del no. Noi soli contro tutti.

L'Umanista N°23

di: Riccardo Ceriani,

2 Dic 2016

Categorie: Italia, Politica Interna

Visto da sinistra, questo sì imposto con la forza , farà sentire soli e desolati sia gli autori sia i sostenitori sia gli oppositori .
Il  5 dicembre ci sveglieremo con un governo vittorioso e un popolo spezzato che non avranno nulla da festeggiare, che sentiranno sulla faccia il gelido vento di una guerra dichiarata e vinta contro tutti.
Un esercito occupante che attraverserà una città attonita e deserta, in cui la gente starà chiusa nelle case a guardare dietro le imposte i vincitori sfilare nel silenzio.
Oppure, il  5 dicembre  apriremo gli occhi davanti ad una scena ancora più fredda, in cui vedremo gli sciacalli del qualunquismo e delle destre azzuffarsi fra loro banchettando con i resti di una sinistra suicida che avrà compiuto l’atto finale di sconfessare tutta se stessa spingendo i suoi figli e i suoi genitori a sopprimerla per rabbia e compassione.
Se vincerà il sì ci sentiremo soli.
Se vincerà il no ci sentiremo soli e colpevoli.
In entrambi i casi trionferanno qualcuno e qualcosa che non conosciamo e non abbiamo ancora visto, ma tutti avvoltoi che stanno arrivando correndo veloci.
Per non rinnegare se stessa, la sua storia, i suoi valori, progetti e speranze, la parte più debole della sinistra italiana non può fare altro che votare no, chiedendosi: perché così soli?

Condividi:

Email this to someonePrint this pageShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on VKPin on Pinterest

La Sinistra, Politica Interna,

Comunismo Italiano e identità storica

Riflessioni su "Patria e Costituzione"

Deputati eletti in LeU ed economisti di scuola marxista hanno dato vita, in questi giorni, a un nuovo raggruppamento (se ne sentiva il... [...]

di: Franco Astengo,

Cultura, Politica Interna,

Rappresentanza politica e democrazia diretta

La democrazia diretta è il futuro?

"Rousseau non è una moda passeggera. La democrazia diretta e partecipata è il futuro". Nel giorno in cui il primo Cinque Stelle - il... [...]

di: Franco Astengo,

Ritorna all'home page